Cosa leggere in vacanza? Guarda che… letture spassose di nanna e di mamma

Due libri ironici e ricchi di spunti utili a prova di bebè firmati da Silvia Gianatti

silvia-bambini-“Non c’è un “come”. Ce la farai anche tu, a non dormire più di due ore consecutive. È il primo superpotere del tuo nuovo status: la supermammitudine”  comincia così uno dei capitoli dedicati alla nanna di “Guarda che è normale. Siamo tutte supermamme”, il libro di Silvia Gianatti, giornalista, scrittrice e sceneggiatrice,  dedicato alla nascita della sua prima “Patata” ed edito da Leggereditore.

Una lettura intelligente, ironica, sulla gestione dei primi mesi di vita di un figlio, ma anche piena di idee da copiare e consigli pratici. Insomma una lettura adatta a mamme in attesa, neomamme che hanno poco tempo da dedicare alla lettura ma hanno tanta voglia di confrontarsi e, perché no, farsi anche una bella risata.

CopGuardaChe-NormaleChiacchiere da consultorio

“La mia si addormenta solo in macchina…”

“E che fai, esci tutte le sere?”

“Macchè, sei matta?”

“Ma quindi… stai sveglia?”

“No, esce mio marito!”

guarda che sono dueE, dedicato alle mamme bis, ecco il secondo neonato di Silvia Gianatti “Guarda che sono due. La supermamma fa il bis!”, appena uscito in libreria, che vede la protagonista alle prese con “il secondo giro” di notti insonni, pannolini e poppate  Qui i consigli raddoppiano: come destreggiarsi tra due bimbi piccoli. “Sì che brava, i miei figli dormono tutta la notte. Ma pensi davvero che sia merito mio? È merito del ciuccio! Non appena imparano a metterselo in bocca (e nel caso di Lion è stato molto prima che nel caso di sua sorella) si svegliano, ma non chiamano, non urlano, non piangono. Trovano il ciuccio e si riaddormentano. Subito: perché hanno solo bisogno di ciucciare, non per forza te[…]”.

Related Posts

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Current day month ye@r *